Un classico della cucina Etiope, un piatto sostanzioso che spesso accompagna lo Zighinì e che rientra di diritto nei comfort food invernali della nostra famiglia. In poche parole, si tratta di una crema di ceci, pomodoro e spezie che si serve sull’injera, il tipico pane Etiope, sottilissimo e leggermente spugnoso. E’ ottimo per chi desidera completare lo stufato di carne con una vellutata densa di accompagnamento, per chi desidera un’opzione vegetariana o per chi semplicemente non ha voglia della “solita minestra”.

RICETTA VELOCE PER LO SHIRO’

Affettate sottile sottile una cipolla grande ed un paio di spicchi d’aglio, metteteli in padella con un filo d’olio ed una noce di burro (che potete omettere se fate cucina vegetariana ovviamente) e rosolateli dolcemente finchè il trito non risulta morbido, quasi caramellato. Aggiungete un cucchiaio raso di concentrato di pomodoro…o un po’ di più di passata se preferite un risultato più delicato, diciamo 250 ml, mezzo litro d’acqua e lasciate amalgamare i sapori giusto cinque minuti. Poi versate a pioggia, magari aiutandovi con un colino a maglie fini, due cucchiai di polvere Shirò stando attenti a non formare grumi. Lasciate cuocere 15/20 minuti finchè non si è addensato e regolate di sale…la crema Shirò è pronta…

INGREDIENTI: farina di ceci, pepe rosso, aglio, zenzero, cipolla rossa, origano, sale, fieno greco, cumino nero, finocchio, cardamomo nero…

grammatura

100g