Ognuno ha le sue fisse, io vado matta per le bandiere…c’è una storia dietro alla scelta di una bandiera, ai suoi colori ed ai suoi simboli. Non potevo che amare da subito una bandiera che raffigurasse la neve che copre le montagne e il cedro del libano, uno dei miei alberi preferiti, un colosso di bellezza e maestosità, scelto come legno per costruire niente meno che il tempio di Salomone. A questo aggiungiamo un legame di famiglia con quella terra ed un amore smodato per la cucina Libanese, come non pensare quindi ad un piccolo omaggio per una città dal passato così difficile e travagliato e dal presente ancora molto duro? Ecco quindi due miscele tradizionali per portare nella cucina di casa un gustoso assaggio di una cucina famosa in tutto il mondo, raffinata e mai eccessiva, una vera perla culinaria.

 

quantità

1pz, 2pz