Alla prima gelata, all’inizio dell’inverno, da noi in montagna si parte a caccia di bacche di Rosa Canina. E’ infatti quello il momento più giusto per raccogliere le bacche cicciottelle, rosse come rubini e cariche di vitamina C. Il guaio poi stà nel pulirle dai semi e dalla lanugine, un lavoraccio tremendo, quando sei a metà…a volte anche prima, già ti è passata la voglia. Quindi trovarle già belle pronte è una fantastica comodita’. Di solito le bacche secche si usano per fare infusi mentre la polvere è perfetta da aggiungere a frullati e centrifughe oppure mescolata al miele ed alla marmellata. Si puo’ anche aggiungere all’impasto dei pancake o nel porridge d’avena, nella granola…potremmo continuare all’infinito.

grammatura

50g, 100g