Molti anni fa, anche se sembra ieri, eravamo in Francia, e nell’attesa di un tragetto per un’isola avevamo deciso di comprare in pò di frutta in una piccola bottega davanti al molo. Fu lì che vedemmo la prima volta una lunga resta di peperoncini cicciottelli, di un bel rosso brillante. Orgoglio dei Paesi Baschi, amato e consumato in tutta la Francia e protetto dall’AOC (appellation d’origine controlee) il peperoncino Espelette- Ezpeletako Biperra in Basco-ha una piccantezza minima ma un sapore dolce, morbido ed avvolgente, molto fine, a volte con una leggerissima nota amarognola di fondo, qualità che lo rendono adatto sia a piatti salati che dolci. Coltivato ancora oggi con procedure quasi interamente manuali, prende il suo nome dal più conosciuto dei dieci villaggi in cui viene coltivato. Questo zona, al confine con la Spagna e poco lontano dall’Oceano, gode di un particolare microclima quasi tropicale dove il peperoncino ha trovato il suo ambiente di crescita ideale. Per poter mantenere il marchio il vero Peperoncino Espelette deve essere nella sua confezione originale, con il sigillo che ne autentica la purezza. Anche la macinatura è un processo rigoroso, dopo la raccolta infatti il peperoncino viene fatto essiccare e poi macinato fino ad ottenere una polvere leggermente ruvida che non deve superare i 5 mm, i peperoncini utilizzati devo provenire dalla stessa fattoria ed è vietata l’aggiunta di coloranti o conservanti. Una vera chicca per gli estimatori che piacerà anche a chi preverisce il sapore rispetto all’aggressività della piccantezza.

grammatura

40g