Pianta rustica ed infestante, caratterizzata da un intenso profumo di limone. I suoi fiori producono un nettare molto ambito dalle api, da cui la pianta prende il nome (in greco antico Melissa era appunto l’Ape) Viene usata fin dai tempi antichi come antispasmodico ed era pianta comune in tutti i giardini dei conventi Medioevali. L’essenza della pianta è anche un componente importante per la preparazione di alcuni famosi liquori come l’Archebuse e lo Chartrose. La chiamano anche “pianta della felicita’” o “erba del buonumore” per via delle sue ben note proprietà medicinali ma in realtà questa piccola erbacea è anche molto buona in cucina. Le sue foglie, simili a quelle della menta, sono ottime nelle insalate e nelle frittate di erbette oppure si possono mettere in infusione per creare una bevanda dolce e tonificante.

DOSAGGIO: un cucchiaino per tazza, 3/5 minuti d’infusione in acqua a 80°C.

grammatura

50g, 100g