Le nostre nonne con i semi di Lino preparavano cataplasmi per i bronchi o li mettevano una notte in poca acqua per far uscire la caratteristica mucillagine. Al mattino poi bevevano il preparato per curare infiammazioni, come blando lassativo e per rinforzare unghie e capelli. I semi di Lino contengono anche molto Omega 3 e si possono mettere nell’impasto del pane oppure a crudo nelle insalate o nello yogurt magari in aggiunta ad altri semi. Un’unica raccomandazione: non fateli mai bollire o diventeranno immangiabili.

grammatura

200g