Chi è stato in vacanza in Valtellina sicuramente conosce questo fantastico prodotto. La Pesteda è un “pestato”artigianale, un misto di sale, spezie ed erbe, fra cui l’Achillea Moscata, conosciuta in valle con il nome di Taneda. E’ uno di quei meravigliosi prodotti, sempre più rari, figli di una cultura alpina semplice ed essenziale, che sfruttava al meglio tutto ciò che veniva fornito dai pascoli d’alta quota. Viene prodotta dalla famiglie della zona ed ognuno custodisce gelosamente le percentuali della miscela…e alcuni ingredienti segreti ovviamente. Tradizionalmente si usa per condire i pizzoccheri ma sarebbe un vero peccato non lanciarsi in sperimentazioni, unica accortezza, ci vuole parsimonia perchè La Pesteda è molto saporita e ne basta veramente un pizzico. Provatela su un lardo affettato sottilissimo e pane nero, su un formaggi fresco o su una carne cruda al posto della solita senape, non potrete più farne a meno…

Ingredienti:  sale, pepe, aglio, vino, achillea moscata, timo, ginepro

PS: la “Pesteda” è un prodotto umido, per via dell’aggiunta di vino nella miscela, va conservata al buio ben chiusa. Lasciala nella busta salva aroma in cui è confezionata, si conserverà a lungo profumata e fragrante.

grammatura

50g, 100g